Bonus benzina e social card, le ipotesi al vaglio dell’esecutivo

Il governo starebbe pensando all'introduzione di un bonus per fronteggiare il caro benzina, che sta duramente pesando sul bilancio di famiglie e imprese.

Auto elettriche

Al vaglio dell’esecutivo l’approvazione di una misura per aiutare imprese, lavoratori e famiglie. Il governo sta ipotizzando di erogare un bonus della cifra di 80 euro al mese per i possessori della carta “Dedicata a te” lanciata a luglio. La misura potrebbe entrare in vigore dopo l’approvazione della Nota di aggiornamento al Def, atteso per il 27 settembre. Il quotidiano La Repubblica ha anticipato le modalità di erogazione della misura, che potrebbe essere caricata direttamente sulla social card “Dedicata a te“, dove era stato erogata una cifra una tantum pari a 382,50 euro, da destinarsi esclusivamente all’acquisto di beni e alimenti per famiglie di almeno tre componenti, con un Isee fino a un massimo di 15.000 euro lordi.

Bonus benzina all’esame del governo!

A lavoro su tale misura il ministero delle Imprese, con a capo Adolfo Urso, e quello dell’Economia, con Giancarlo Giorgetti. Dopo il varo della Nota di aggiornamento al Def, il governo dare attuazione a questo importante aiuto a favore di imprese e famiglie, caricandolo direttamente sulla social card lanciata a luglio. A beneficiarne potrebbero essere 1,3 milioni di famiglie. Si tratta di un bonus benzina una tantum da 80 euro per chi già ha ricevuto la Social card e il rinnovo per il 2024 del credito d’imposta fino al 28% sul gasolio per le imprese dell’autotrasporto.

Un nuovo aiuto per imprese e famiglie per fronteggiare i nuovi rincari!

Questa misura si andrebbe ad inquadrare nel progetto più ampio del governo dei sostegni a favore di aziende e famiglie. La misura sui carburanti andrà, infatti ad inserirsi nel più ampio decreto Energia, secondo quanto riportato da Repubblica. Le crescenti bollette, infatti, rientrano tra le priorità per la Meloni, che sta già lavorando su una legge di bilancio per reperire le risorse necessarie per aiutare le famiglie a sostenere i crescenti costi delle utenze, che tanto pesano sull’economia familiare.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Knew.it

Informazioni sull'autore