Botta e risposta social tra Elena Cecchetin e Matteo Salvini

Turetta, presunto assassino di Giulia Cecchettin, è stato assicurato alla giustizia. Intanto, è botta e risposta social tra la sorella di Giulia e Matteo Salvini.

Giulia Cecchettin e Filippo Turetta

Filippo Turetta, presunto assassino di Giulia Cecchettin, è stato arrestato in Germania, dopo una settimana di latitanza e il ritrovamento del corpo di Giulia Cecchettin sulle sponde del lago Barcis. Turetta si trovava a bordo della sua auto in Sassonia vicino Lipsia. Nei confronti del ragazzo, nei giorni scorsi, era stato spiccato un mandato di arresto europeo.

La valutazione della richiesta di estradizione in Italia.

Un giudice tedesco dovrà decidere sulla richiesta di estradizione da parte delle autorità giudiziarie italiane. La procedura ordinaria richiederebbe in genere alcune settimane e la Germania dovrebbe adottare la decisione finale sull’esecuzione del mandato entro 60 giorni dall’arresto, ma Tajani ha assicurato una velocizzazione dei tempi tecnici. Il ministro degli Esteri ha parlato di 48 ore.

Il messaggio affidato ai social dalla sorella Elena.

Elena Cecchettin, sorella di Giulia, ha inviato, tra i vari sfoghi sui social, un messaggio anche al vice premier Matteo Salvini. Questo il commento in questione del ministro dei Trasporti dopo l’arresto di Filippo Turetta: “Bene. Se colpevole, nessuno sconto di pena e carcere a vita”. Elena su Instangram ha così sottolineato con grande amarezza: “Ministro dei trasporti che dubita della colpevolezza di Turetta. Perché bianco, perché di ‘buona famiglia’. Anche questa è violenza, violenza di stato”.

La replica di Matteo Salvini.

Dopo le parole di Elena, Salvini ha voluto replicare, specificando il suo pensiero: “Per gli assassini carcere a vita, con lavoro obbligatorio. Per stupratori e pedofili castrazione chimica e galera. Questo propone la Lega da sempre…Ovviamente, come prevede la Costituzione, dopo una condanna stabilita in Tribunale augurandoci tempi rapidi e nessun buonismo, anche se la colpevolezza di Filippo pare evidente a me e a tutti”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Knew.it

Informazioni sull'autore