CONDIVIDI
Elezioni presidenziali francesi: Macron in vantaggio.

Elezioni presidenziali in Francia: Emmanuel Macron è il nuovo presidente, eletto col 66%. Emmanuel Macron è il nuovo Presidente della Repubblica francese. Il leader del nuovo movimento centrista En Marche (In cammino) è stato eletto con il 66% (poco più di 20 milioni e 750 mila voti), ottenendo quasi il doppio dei voti della sua sfidante Marine Le Pen (Front National). L’Eliseo ha annunciato che il passaggio di poteri ufficiale tra il presidente uscente Francois Hollande ed Emmanuel Macron si svolgerà domenica. Hollande ha dichiarato di sentirsi “molto emozionato” all’idea di passare il “testimone” a Macron, ex ministro dell’Economia socialista ed ex membro del suo staff. Oggi, lunedì 8 maggio, il presidente della Repubblica eletto e il presidente in carica hanno reso omaggio a piazza Clemenceau alle vittime della II Guerra Mondiale nel 72esimo anniversario della vittoria delle forze alleate.

Elezioni presidenziali in Francia: Emmanuel Macron è il nuovo presidente, eletto col 66%.

Dopo aver deposto una corona di fiori davanti alla statua di Charles De Gaulle, padre della patria francese ed eroe nazionale della seconda guerra mondiale, a piazza Clemenceau, i due presidenti hanno partecipato alla cerimonia insieme al sindaco di Parigi, Anna Hidalgo, al presidente dell’Assemblea Nazionale Claude Bartolone e al primo ministro Bernard Cazeneuve. È stata deposta una corona di fiori anche davanti alla tomba del Milite ignoto, sotto l’Arco di Trionfo, come prevede il protocollo ufficiale. Anche Nicolas Sarkozy nel 2012 invitò il neo eletto presidente Hollande a partecipare alla cerimonia. Così come fece Jacques Chirac nel 1995 con il suo immediato predecessore, il socialista Francois Mitterand.

Dopo aver rassegnato le dimissioni dalla guida di En Marche, mercoledì Macron parteciperà sempre insieme a Hollande ala giornata nazionale in memoria della schiavitù. Il impegno di carattere internazionale per Macron sarà il vertice G7 di Taormina il 26 e 27 maggio. Il neoeletto presidente sta già lavorando sulla squadra di governo e si appresta ad affrontare le elezioni legislative previste per l’11 e il 18 giugno. Secondo gli ultimi sondaggi En Marche potrebbe raccogliere tra il 24% e il 26% dei voti alle legislative, davanti ai repubblicani con il 22%, al Front National (21-22%), l’estrema sinistra di Jean-Luc Mélenchon (13%-15%) e quel che resta del Partito Socialista (8-9%).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui KNews.it su Facebook