Il suicidio in diretta del Tiktoker Vincent Plicchi. I motivi alla base del gesto

La vicenda del suicidio del Tiktoker Vincent Plicchi, accusato di pedofilia e vittima di cyberbullismo, ha profondamente scosso il padre che chiede giustizia.

Vincent Plicchi

Amato protagonista sul social nei panni di un personaggio di Call of Duty, Inquisitor Ghost, Plicchi, dopo le accuse infondate di pedofilia da parte di una minorenne, era finito per essere vittima di cyberbullismo. Il giovane tiktoker bolognese aveva solo 23 anni, e non ha retto alle pressioni dure e violente degli ultimi tempi. Grande il dolore e amarezza del padre, che chiede giustizia. Il giovane ha compiuto il gesto estremo in diretta, trasmettendo la sua tragica fine in diretta su TiktTok, mentre migliaia di persone lo stavano seguendo. Una tragedia in tempo reale, che ha lasciato sgomenti i suoi followers che hanno chiamato all’impazzata i centralini delle forze dell’ordine, senza che nessuno sia riuscito a salvarlo.

La procura di Bologna apre un fascicolo conoscitivo!

La Procura di Bologna ha aperto un fascicolo conoscitivo, senza indagati né ipotesi di reato, sulla vicenda del TikToker. Secondo il padre del ragazzo, quest’ultimo sarebbe stato vittima di cyberbullismo, con false accuse di pedofilia. I followers sono certi che Plicchi si sia tolto la vita a causa del cyberbullismo dopo le false accuse di pedofilia partite da una ragazza turca di 17 anni, che sulla piattaforma si era finta maggiorenne, e da un altro utente che avrebbero creato una vera e propria gogna mediatica ai danni del tiktoker. Il giovane era un cosplay, ed era seguitissimo su piattaforme e community. Il suo profilo, immediatamente oscurato dal social cinese, aveva quasi 300mila follower.

Il messaggio del padre del Tiktoker Vincent Plicchi!

Il padre si è così espresso: “Non ci sono dubbi che mio figlio sia stato vittima di cyberbullismo. C’è una inchiesta e non posso trovare io i responsabili, ma basta guardare TikTok per capire chi è stato e cosa è successo. Deve essere fatta giustizia…Lui con questa ragazza turca non aveva nemmeno interagito, l’ha bloccata subito. Ma sui social girano screenshot di false conversazioni tra loro due“. Secondo il padre, l’unico modo che ha trovato per difendersi dal disonore è stato togliersi la vita. Il padre di Plicchi manda un messaggio ai giovani: “Ragazzi, state attenti a queste community, vivete la vostra vita nella realtà, non posso credere che oggi sto seppellendo mio figlio”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Knew.it

Informazioni sull'autore