Luca Zaia si esprime sulla tragica morte di Giulia Cecchettin da Fabio Fazio

Luca Zaia, presidente della regione Veneto, si è espresso sulla tragica morte di Giulia Cecchettin nell'ospitata da Fabio Fazio a Che tempo che fa.
Luca Zaia - Presidente della Regione Veneto

Il presidente del Veneto Luca Zaia è stato ospite ieri da Fabio Fazio a “Che tempo che fa”. Il presidente della Regione Veneto, che ha indetto lutto regionale per il femminicidio di Giulia Cecchettin, ha così sottolineato nella lunga intervista: “Noi come comunità abbiamo sperato per tutti i sette giorni che Giulia Cecchettin potesse tornare a casa ma l’epilogo, come sapete, non è stato quello che speravamo”.

Un pensiero di estrema vicinanza alla famiglia di Giulia Cecchettin.

Zaia è apparso davvero provato al pensiero della famiglia di Giulia, che sta vivendo un dramma, una tragedia indescrivibile. Secondo l’esponente della Lega bisogna intervenire al più presto, e in questo la scuola rappresenta una grande piattaforma e risorsa per l’informazione di vita, per parlare dell’educazione sessuale e dell’educazione all’affettività.

Lo sportello psicologico in Veneto.

Dobbiamo davvero imparare a sensibilizzare su questi temi non solo i giovani, ma intere generazioni . Zaia ha rivelato che in Veneto è stato aperto uno sportello psicologico che dà consulenza gratuita su questi temi. Secondo il presidente del Veneto tale strumento potrebbe essere utile a molti genitori, affinchè non sottovalutino evidenti segnali e indicazioni che i figli danno riguardo i rapporti con i propri partner, tra nevrosi e cenni di sofferenza.

Le news sulle accuse a Turetta e l’autopsia sul corpo di Giulia.

Intanto, per Filippo Turetta, accusato di aver ucciso l’ex fidanzata Giulia Cecchettin, le nuove accuse a sono sequestro di persona e omicidio volontario con l’aggravante di aver infierito su una persona con cui aveva avuto rapporti sentimentali. Il pm Andrea Petroni si appresta ad affidare l’incarico per l’autopsia sul corpo di Giulia. L’autopsia e gli altri accertamenti irripetibili sull’omicidio di Giulia, rende noto, che «saranno, in parte, scanditi dai tempi derivanti dagli atti di rogatoria che sono in corso di predisposizione» vista «la presenza in territorio estero dell’indagato».

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Knew.it

Informazioni sull'autore