Novità Test Medicina 2024. Si cambia ancora in attesa di una riforma?

Scopriamo insieme le novità del Test in Medicina 2024. Tolti di mezzo i Tolc si passerà ad un nuovo sistema, nella speranza di una riforma definitiva.

Aula dei concorsi

Le prove del test di Medicina del 2024, che avrebbero dovuto svolgersi il prossimo mese, slittano ad aprile e maggio. Tra le novità le domande del test saranno sorteggiate una banca dati aperta e pubblica di migliaia di quesiti. Sarà data agli studenti la possibilità prima del test di esercitarsi sui quesiti. Messa definitivamente nel cassetto l’esperienza dei Tolc, i test online per l’ingresso all’università, per l’accesso alla facoltà di Medicina, usati per la prima volta nel 2023, verranno ora messi da parte e le modalità.

Addio definitivo ai Tolc.

I Tolc prevedevano test individuali, di norma diversi per ciascun partecipante ma di difficoltà analoga, composti da quesiti selezionati automaticamente e casualmente dal database Cisia. Tanti sono stati i ricorsi. Tra le varie criticità evidenziate, visto che svolgimento della prova era avvenuto in date diverse, si era verificato una specie di mercato delle risposte, che spesso si ripetevano da un giorno all’altro.

Le novità in vigore per i prossimi test in medicina.

L’impianto generale dei nuovi test prevederà 50 quesiti di comprensione del testo, biologia, chimica e fisica, matematica e ragionamento ai quali i candidati dovranno rispondere in 90 minuti. La novità principale riguarda il fatto che i quesiti per il concorso verranno selezionati casualmente da una banca dati «aperta e pubblica» alla quale sta lavorando il Cisia.

In attesa di una definitiva riforma.

Al ministero stanno studiando la possibilità di introdurre nuove forme di accesso a Medicina che superino strutturalmente le problematicità emerse. La proposta di legge presentata da Fratelli d’Italia, con la senatrice Ella Bucalo prima firmataria, potrebbe segnare la fine del numero chiuso. La senatrice Bucalo sottolinea come l’obiettivo del ddl sia quello di sostituire tale selezione che in molti casi mortifica la preparazione dei candidati.

Spazio ad un nuovo sistema basato sul merito.

Questa riforma potrebbe aprire le porte a un numero maggiore di studenti, dando spazio a un sistema più meritocratico. Il disegno di legge prevede che ogni studente abbia la possibilità di iscriversi al primo anno di Medicina senza restrizioni numeriche. La proposta di legge potrebbe rappresentare un punto di svolta per il futuro del settore sanitario del paese.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Knew.it

Informazioni sull'autore