CONDIVIDI
Papa Francesco, le ultime news ed il Regina Coeli di domani ,14 maggio 2017

Papa Francesco: canonizzati i pastorelli Francisco e Jacinta. Esattamente cento anni fa tre bambini, portando le pecore al pascolo, videro apparire su un leccio una “signora bellissima”. Di queste apparizioni ce ne furono sei, una al mese, ed oggi i fratelli Francisco e Jacinta Marto sono proclamati santi dalla Chiesa. Si tratta dei primi bambini divenuti santi senza martirio. Per la canonizzazione è necessario il riconoscimento, da parte della Chiesa, di un miracolo. Un bambino brasiliano nel 2013 cadde da un’altezza di sei metri e mezzo. La caduta gli ha provocato un trauma cranio-encefalico con perdita di materia cerebrale, e la situazione era ad alto rischio di morte anche dopo l’operazione disperata da parte dei medici. Anche se fosse sopravvissuto, però, la situazione sarebbe rimasta critica: i medici prospettavano uno stato vegetativo permanente. La famiglia del bambino ha tanto pregato la Madonna di Fatima e i due pastorelli, e dopo alcuni giorni il bambino si è ripreso completamente. I medici hanno accertato che la guarigione, dal punto di vista scientifico, è inspiegabile, e la Chiesa il 23 marzo ha riconosciuto il miracolo. Il bambino era oggi presente alla proclamazione insieme alla famiglia. Oggi i due fratellini sono santi. Il 13 maggio 2000 Papa Giovanni Paolo II li aveva beatificati, ed oggi Papa Francesco li ha iscritti nell’elenco dei santi. Il Papa ha spiegato che “La presenza divina divenne costante nella loro vita come chiaramente si manifesta nell’insistente preghiera per i peccatori e nel desiderio permanente di restare presso ‘Gesù Nascosto’ nel Tabernacolo”.

Papa Francesco, il Regina Coeli di oggi, domenica 14 maggio 2017.

Papa Francesco durante il Regina Coeli di oggi, domenica 14 maggio 2017, ha parlato del suo pellegrinaggio a Fatima. “A Fatima mi sono immerso nella preghiera del santo Popolo fedele, preghiera che là scorre da cento anni come un fiume, per implorare la protezione materna di Maria sul mondo intero. Rendo grazie al Signore che mi ha concesso di recarmi ai piedi della Vergine Madre come pellegrino di speranza e di pace. E ringrazio di cuore i Vescovi, il Vescovo di Leiria-Fatima, le Autorità dello Stato, il Presidente della Repubblica e tutti coloro che hanno offerto la loro collaborazione”, ha detto il Santo Padre. Il Papa ha spiegato come la Vergine, a Fatima, “Ha scelto il cuore innocente e la semplicità dei piccoli Francesco, Giacinta e Lucia, quali depositari del suo messaggio. Questi fanciulli lo hanno accolto degnamente, così da essere riconosciuti come testimoni affidabili delle apparizioni, e diventando modelli di vita cristiana”.

 

Papa Francesco, il Regina Coeli di domenica 7 maggio 2017.

Papa Francesco durante il Regina Coeli di domenica scorsa, 7 maggio 2017, ha parlato della domenica del buon pastore. Gesù, “pastore buono e porta delle pecore, è un capo la cui autorità si esprime nel servizio, un capo che per comandare dona la vita e non chiede ad altri di sacrificarla. Di un capo così ci si può fidare, come le pecore che ascoltano la voce del loro pastore perché sanno che con lui si va a pascoli buoni e abbondanti. Basta un segnale, un richiamo ed esse seguono, obbediscono, si incamminano guidate dalla voce di colui che sentono come presenza amica, forte e dolce insieme, che indirizza, protegge, consola e medica”. Papa Francesco ha spiegato che “C’è una dimensione dell’esperienza cristiana che forse lasciamo un po’ in ombra: la dimensione spirituale e affettiva. Il sentirci legati da un vincolo speciale al Signore come le pecore al loro pastore. A volte razionalizziamo troppo la fede e rischiamo di perdere la percezione del timbro di quella voce, della voce di Gesù buon pastore, che stimola e affascina”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

CONDIVIDI