CONDIVIDI
Pensioni anticipate, nati nel '52. Le ultime novità

Pensioni anticipate, Ape volontaria. le ultime novità. Il Dpcm per la misura sulle pensioni conosciuta come Ape volontaria è pronto ed è in attesa del parere del Consiglio di Stato. La legge di bilancio 2017 ha previsto l’entrata in vigore dell’Ape volontaria per il 1° maggio, ma tale data è destinata a slittare di qualche settimana per motivi di carattere burocratico e tecnico. Frattanto emerge qualche ulteriore dettaglio sullo schema del decreto attuativo dell’Ape volontaria.

Come riportato da “Il Sole 24”, l’anticipo finanziario a garanzia pensionistica sarà calcolato con riferimento all’importo di pensione maturato alla data di presentazione della domanda di certificazione del diritto. Il Dpcm dell’Ape volontario contiene anche una clausola di garanzia nel caso in cui nel 2019 si innalzi l’aspettativa di vita e aumentino i requisiti di età per andare in pensione di vecchiaia. Se si verificasse tale evenienza, si avrà un aumento del periodo di percezione dell’Ape.

Pensioni anticipate e flessibilità in uscita, l’analisi di Patriarca.

Il tema delle pensioni e della flessibilità in uscita è stato affrontato da Stefano Patriarca consigliere economico dell’unità di coordinamento della politica economica della presidenza del Consiglio su “Il Sole 24 ore”. L’economista ha sottolineato che” l’Ape volontario consente di spalmare anticipatamente e in un numero di anni maggiore l’ammontare della pensione pubblica garantendone l’equivalenza attuariale. Una sorta di “correzione contributiva” attuarialmente equa operata utilizzando non la spesa pubblica, ma il sistema finanziario privato e un intervento fiscale significativo ma poco oneroso in termini di finanza pubblica”.
Patriarca ha aggiunto che “per chi chiedesse l’Ape per due anni (80% della pensione netta), l’operazione dovrebbe avere un Taeg netto effettivo attorno al 3,3%, un livello molto al di sotto degli attuali tassi per operazioni comparabili”.
“Se c’è necessità di gestire forme di flessibilità di uscita anticipata, il sistema del risparmio privato può essere un’utile strada per arrivare dove il sistema pubblico ha difficoltà ad arrivare, garantendo la liquidità necessaria”, ha sottolineato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui KNews.it su Facebook