CONDIVIDI
Riforma pensioni, novità ad oggi 22 giugno 2017 su pensioni anticipate, Ape, opzione donna, età pensionabile

Pensioni anticipate, Ape. Con la firma dei decreti dell’Ape sociale e della misura per le pensioni anticipate per i lavoratori precoci, si procede a passi spediti verso l’entrata in vigore delle norme che consentiranno l’accesso alla pensione in maniera anticipata rispetto ai requisiti previsti. Se le sigle sindacali Cgil, Cisl e Uil si ritengono soddisfatte dei risultati raggiunti anche se con qualche dettaglio ancora da sistemare sui requisiti d’accesso per i disoccupati e gli edili, non si può dire altrettanto per l’Ugl.

Pensioni anticipate, Ape: l’analisi dell’Ugl. 

“I decreti su Ape social e lavoratori precoci certificano ancora una volta gli errori commessi con la legge Fornero sui requisiti pensionistici”, ha dichiarato il dirigente confederale dell’Ugl, Nazzareno Mollicone, evidenziando come “il testo di legge andrebbe totalmente rivisto attraverso un approfondito confronto con le parti sociali, onde evitare che si ripetano gli sbagli del passato dovuti proprio alla mancata consultazione dei rappresentanti dei lavoratori, come quelli che hanno coinvolto esodati, disoccupati di lungo periodo e chi ha maturato 41 anni di contribuzione”.

“Registriamo in modo positivo il fatto che il governo abbia finalmente varato il decreto attuativo dell’anticipo pensionistico per i disoccupati”, ha continuato Mollicone, “anche se ci sono voluti mesi dalla legge istitutiva, nei quali si sono aggravati il disagio e l’incertezza di decine di migliaia di lavoratori rimasti senza alcun reddito. Ci auguriamo dunque che l’Inps voglia accelerare al più presto le procedure per l’erogazione della pensione”.

“Restiamo ora in attesa del decreto relativo ai lavoratori che desiderano anticipare, a proprie spese però, l’età pensionabile conclude Mollicone, auspicando che il governo sappia far ridurre al minimo dall’Abi e dall’Ania gli oneri bancari ed assicurativi a carico dell’anticipo pensionistico”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

CONDIVIDI