CONDIVIDI
Riforma pensioni, le ultime novità ed aggiornamenti ad oggi, 23 febbraio 2017

Pensioni, cessione del quinto. Le ultime novità. L’Inps, con determinazione presidenziale n.78 del 14/04/2017, ha approvato il nuovo schema di convenzione finalizzato a disciplinare l’estinzione dietro cessione del quinto della pensione di prodotti di finanziamento concessi a pensionati Inps. I dettagli della determinazione sono stati forniti con il messaggio n. 1671 del 18/04/2017 dell’Istituto. L’attuale testo convenzionale, allegato al messaggio, ha validità fino al 31 dicembre 2018.

Pensioni, cessione del quinto, le novità dall’Inps. 

L’approvazione del nuovo schema di convenzione fa seguito al recente recesso esercitato dall’Istituto per effetto del decreto n. DT24126 del 27 marzo u.s. del Ministero dell’Economia e delle Finanze che ha pubblicato i nuovi tassi effettivi globali medi ai fini della legge sull’usura ed i conseguenti tassi soglia vigenti a far data dal 1 aprile 2017, modificando le classi di importo rilevanti ai fini delle operazioni di cessione del quinto dello stipendio e della pensione secondo i seguenti valori: < 15.000 euro e > 15.000 euro. Il nuovo schema di atto convenzionale, in conformità a quanto disposto dal decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze, contempla altresì la riparametrazione delle classi di età del pensionato, con una logica di diversificazione e maggior dettaglio.

Gli oneri a carico delle Banche e degli Intermediari Finanziari che aderiranno alla nuova convenzione saranno calcolati in ragione di ciascun contratto di cessione, in misura pari a 1,61 €, IVA esente, fino al 31 dicembre 2017 e 1,84 € (IVA esente) dal 1 gennaio 2018 al 31 dicembre 2018 per ciascuna estrazione di rateo pensionistico.

Diversamente, nei confronti delle Banche e degli Intermediari Finanziari che non sottoscriveranno la convenzione, operando, quindi, in regime di accreditamento, l’onere sarà pari a: a 87,26 €, IVA esente, in ragione d’anno per ogni contratto di cessione ed  a 7,27 € a fronte di ciascuna  estrazione di rateo pensionistico, fino al 31 dicembre 2017; a 90,02 €, IVA esente, in ragione d’anno per ogni  contratto di cessione ed a 7,50 €  a fronte di ciascuna estrazione di rateo pensionistico, dal 1 gennaio 2018 al 31 dicembre 2018.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

CONDIVIDI