CONDIVIDI
Riforma pensioni, le novità di oggi su flessibilità, legge Fornero, lavoro, precoci, quota 41, opzione donna, lavoro, fase due

Pensioni scuola, ultime novità. Le pensioni del comparto scolastico si trovano al centro di una diatriba tra il Miur e l’Inps, che si trovano in disaccordo sulla gestione della predisposizione dei flussi contenenti i dati retributivi del personale scolastico. Il Miur diffuso la nota 1137 del 09 maggio 2017 con oggetto il trattamento di quiescenza per il personale che cessa dal servizio il 1° Settembre 2017, con la  predisposizione dei flussi dati per INPS-ex gestione Inpdap e monitoraggi.

Pensioni scuola. La nota 1137 del Miur.

Nella nota del Miur si comunica che sono disponibili le funzioni SIDI per la predisposizione dei flussi verso INPS-ex gestione Inpdap. Il Miur informa che i dati contenuti nei prospetti verranno trasmessi a Inps (ex-gestione Inpdap), mediante flusso informatico, alle seguenti scadenze: 18 maggio; 25 maggio; 8 giugno; 27 giugno; 6 luglio. Le procedure di predisposizione dei prospetti dati e l’invio dei flussi non hanno subito variazioni rispetto agli scorsi anni. Gli uffici potranno quindi stampare i prospetti dati pensioni, comprensivi della data di invio telematico. Tutti i prospetti eventualmente predisposti prima del rilascio delle suddette funzioni dovranno essere ricalcolati e ristampati per essere inclusi nel primo flusso. Il Miur ricorda che le suddette funzioni saranno chiuse nella mattinata del giorno antecedente alla data del flusso per consentire la predisposizione dei prospetti.

Pensioni scuola. La circolare Inps n. 5 dell’11 gennaio 2017.

Di fatto, la nota del Miur è in disaccordo con quanto indicato nella circolare 5/2017 dell’Inps, nella quale si fornivano le
indicazioni operative per il passaggio a SIN2 delle posizioni degli iscritti del comparto scuola. Per l’Inps le Direzioni Regionali possono procedere alla stipula di accordi di collaborazione con i corrispondenti Uffici Scolastici regionali per la sistemazione in SIN2 delle posizioni dei lavoratori del comparto scuola, per la erogazione delle prestazioni pensionistiche in vigenza e in previsione dei pensionamenti con decorrenza 1/9/2017.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui KNews.it su Facebook